Regione dichiara guerra a gioco azzardo

La Regione dichiara guerra al gioco d'azzardo patologico, fenomeno che vede circa 10 mila umbri con profilo problematico. In una conferenza stampa a palazzo Donini, a Perugia, è stato illustrato il progetto partito dai dati del nuovo Rapporto epidemiologico sul gioco d'azzardo in Umbria a cura dell'Osservatorio regionale dipendenze. Si sviluppa in nuove azioni programmate per il contrasto del fenomeno, come ad esempio la terza fase della campagna di sensibilizzazione 'Umbria No Slot' con un approccio più vicino al cittadino (nei locali che non utilizzano macchine da gioco o che le tolgono verrà messo un marchio-bollino 'esercizio libero da slot') e un incontro organizzato nell'ambito del prossimo Festival internazionale del giornalismo di Perugia. "Quelli del rapporto - ha affermato Luca Barberini, assessore regionale alla salute - sono numeri che confermano la gravità del fenomeno ma dicono pure che c'è anche la capacità di comprendere che abbiamo messo in atto risposte positive". (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Umbria Domani
  2. UmbriaNotizieWeb
  3. Spoleto Online
  4. TRG
  5. UmbriaNotizieWeb

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Lisciano Niccone

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...